Average Juventino Guy

Cr35, tanti auguri Cristiano

Festeggiare i 35 anni di uno dei giocatori più forti della storia del calcio non è qualcosa di cui tante squadre si possono vantare, eppure, non è facile attribuire e restituire il giusto peso alla cosa. Tuttavia, se si può ritenere che Messi sia il giocatore più talentuoso della storia, nessuno è equiparabile a Ronaldo per costanza, dedizione, applicazione ma soprattutto capacità di incidere. Che abbia sulle spalle la casacca della nazionale o del club, descrivere a parole l’alieno con la 7 è sempre stato riduttivo poiché numeri e record sarebbero stati più eloquenti. Talento intelligenza e forza di volontà ne fanno un calciatore sempre capace di mettersi in gioco per battere sè stesso e gli altri; dalla maestra che dubitava del suo ambire a diventare il più forte del mondo, al cambiare squadra per dimostrare di poter vincere e lasciare la sua impronta ovunque.

Il trasferimento alla Juve rappresenta la sua carriera: quella di un giocatore che sceglie di stravolgersi la vita lavorativa ad età matura per sfidarsi in una nuova realtà. Gli è bastato un anno e mezzo per diventare il marcatore più prolifico nelle prime 50 gare disputate dell’era dei 3 punti e contro la Fiorentina ha eguagliato Trezeguet per partite di fila con almeno un gol segnato nella storia del club. Da vero leader inoltre, vederlo motivare uno per uno i compagni nel tunnel prima di ogni gara importante, dimostra l’esemplarità dello sportivo anche fuori dal gioco. Per esprimere il 100% della sua importanza si dovrebbero citare anche aspetti mediatici, economici, di appeal e servirebbero infiniti caratteri.

È impossibile non risultare ovvio o ripetitivo nel commentare un giocatore come questo e perciò, per conlcudere, la scelta migliore è quella di affidarsi a parole già sentite ma rievocanti. 12 marzo 2019, contro i rivali di una vita dell’Atletico e dopo una gara d’andata che lo aveva messo sotto pressione non solo per il risultato finale, prima tripletta in bianconero:

“Evviva il Re

Evviva il Re.”

Grazie Cristiano, a 100 di questi giorni, tanti auguri.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu