Average Juventino Guy

Dybala tranquillizza i tifosi:“Sto bene! Il gol contro l’Inter il mio momento più bello…”

Da qualche giorno la Juventus ha dato il via ad un nuovo format sul proprio canale YouTube: A Casa Con La Juve. Gli ospiti di oggi, insieme a Claudio Zuliani ed Enrico Zambruno, sono stati Paulo Dybala e Tania Cagnotto, nota tifosa juventina. I due atleti hanno risposto ad alcune curiosità dei tifosi bianconeri e si sono sfidati in divertenti giochi.

La prima domanda è stata fatta al numero 10 bianconero, riguardo alle sue condizioni fisiche dopo l’esito positivo del tampone.

Sto bene, molto meglio dopo alcuni sintomi forti che ho avuto un paio di giorni fa. Ora non ho sintomi. Posso muovermi meglio,cammino e provo ad allenarmi. Quando ho provato qualche giorno fa mi mancava l’aria e dopo cinque minuti ero stanco morto, sentivo il corpo pesante e mi facevano male i muscoli. Ora io e Oriana stiamo bene.

La Joya e la campionessa italiana di tuffi hanno poi mostrato alcune delle loro collezioni..

La collezione di Dybala

Non ho ancora tirato fuori tutte le divise da quando ho cambiato casa, quelle che avete visto nella foto su Instagram sono quasi la metà. Ne ho tante con nomi strani. C’è qualche piccolo storia particolare, di qualche amico, con qualcuno ci siamo incontrati solamente per scambiarci le maglie. Questa è una passione che ho da piccolo e che continuerò a portare avanti. Ne ho portate tre qui da farvi vedere: quella dei 120 anni della Juve di Buffon, è molto particolare e in più c’è la sua firma. Non so in quanti avranno nel mondo questa maglia anche firmata da lui che quel giorno ha voluto scambiarla con me. Poi vi faccio vedere anche altre due: Messi e Ronaldo. Avere la fortuna di giocare con entrambi è qualcosa di straordinario. Ci sono tante maglie con nomi difficili da leggere, ma penso questi tre rimarranno per sempre nella storia del calcio.

La collezione di Tania

Diciamo che preferisco collezionare medaglie, anche perché i costumi li ho tutti in piscina. Quelle più importanti sono esposte in casa.

La domanda di un Junior Member: qual è la cosa più strana che ti è accaduta a scuola?

Dybala

Stavo tornando a scuola e mio padre mi portava in bicicletta. Avevo le infradito, volevo andare verso il lavoro di mia mamma e non verso casa. Ho messo il piede nei raggi della ruota e mi ha tagliato tutto il piede. È stato bruttissimo.

Tania

Le prime volte che tornavo a casa da sola, una mia amica mi voleva far vedere un cucciolo di labrador. Sono andata da lei senza avvisare i miei genitori e sono rientrata con un’ora e mezza di ritardo.

Dopo le prime domande Zambruno da il via ad un nuovo gioco: “Dov’eri quando”.

Paulo, dov’eri nel 2001 quando Buffon esordì con la Juve?

Sicuramente ero a Laguna Larga, ancora a scuola. Sicuramente a giocare a calcio con i miei amici nelle piazze o nei campetti da calcio.

Tania, dov’eri nel novembre del 1993 quando nasceva Dybala?

Avevo 8 anni, quindi di sicuro o ero a scuola o a tuffarmi. Facevo solo quello. Ho iniziato a tuffarmi a circa 5 anni.

Paulo, dov’eri quando nel 2013 Bergoglio divenne Papa?

Ero arrivato in Italia da poco, a Palermo. Per noi un Papa argentino è qualcosa di incredibile, siamo contenti perché lui dà una bellissima immagine del nostro Paese. Ricordo bene quel giorno, mia madre è molto cattolica.

Tania, dov’eri quando Dybala arrivò alla Juve nel 2015?

Nel 2015 ho vinto il mio unico Mondiale a Kazan nella gara da un metro. Una delle emozioni più grandi della mia vita perché sono riuscita a battere le cinesi.

Paulo, dov’eri quando hai saputo per la prima volta che la Juve era interessata a te?

Me lo ricordo come fosse ieri, ero a casa mia a Palermo, si parlava molto delle squadre tra cui potevo scegliere. Io aspettavo perché sapevo che poteva arrivare la chiamata giusta. Mi contattò il mio procuratore dicendomi che tra un’ora mi avrebbe chiamato il direttore sportivo della Juve per parlare. Lì ho parlato con Fabio, lui mi ha detto che loro volevano fare tutto il possibile per portarmi alla Juve. Quando ho chiuso la chiamata sono andato ad abbracciare mia mamma dicendole che volevo andare lì e non volevo nessun altro posto.

Domande dei tifosi: qual è il viaggio più bello della vostra vita?

Dybala

Mykonos, in Grecia.

Tania

Il mio viaggio di nozze in Polinesia francese, un sogno

Paulo, come faccio a diventare come te?

Se è un bambino la prima cosa che deve fare è divertirsi. Io l’ho fatto, non ho mai pensato di arrivare fino qua. Quello che facevo lo facevo perché amo il calcio e perché gli dedico tantissimo tempo. Devi giocare con i tuoi amici, poi quando sei più grande pensi da professionista.

Paulo, il momento più bello con la maglia bianconera?

Il momento più bello in campo con la Juve è stato l’ultimo gol contro l’Inter. Anche se non c’erano i tifosi, ho festeggiato con i compagni, abbiamo fatto una partita clamorosa. Mi trovo bene con Ramsey, sapevo che mi avrebbe dato il pallone. So che lui è bravo a scambiare velocemente, appena ho ricevuto la palla sapevo di dover rientrare e poi ho preso sul tempo Handanovic.

Una serie tv da consigliare?

Tania

Io ho appena visto “Designated Survivor “.

Dybala

Adesso sto guardando “Non parlare con gli sconosciuti”, è interessante.

L’intervista si è conclusa con un tutorial sulla Dybala Mask e con una divertente battuta del fantasita argentino.

Tanti tifosi delle altre squadre si arrabbiano perché io mi tuffo, forse dovrei chiedere qualche consiglio a Tania…

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu