Average Juventino Guy

Juve 1-0 Atletico: le pagelle

La Juve ha conquistato ieri la vittoria che le garantisce il primo posto in un girone non semplicissimo. La partita è stata preparata accuratamente, ammettendo di rischiare con un palleggio basso per far uscire una squadra nota per il pressing aggressivo. La punizione di Dybala vale il prezzo del biglietto, ma la prestazione è stata di livello da parte di tutti.

Szczeşny 6.5:

Il polacco offre alla Juve ciò di cui la squadra ha bisogno: oltre che bravo con i piedi, il portiere riesce a dare grande sicurezza. È sempre impeccabile nelle poche volte in cui viene impegnato, evdienziando nel primo tempo la sua reattività.

Danilo 6.5:

Prestazione degna di nota per il terzino brasiliano che ha dato un buon apporto in entrambe le fasi, bravo ad accorciare la squadra. Oltre ad una precisa gestione del possesso, sono degne di nota 2 ottime diagonali per un giocatore che non spicca per le doti difensive.

Bonucci 6:

Si approccia alla partita con 2 errori consecutivi in fase di impostazione, dove non è stato oggi sempre preciso. Ottima invece la fase di non possesso, soprattutto nel gioco aereo, poichè ha chiuso spesso la porta alle offensive di una squadra sanguinosa attraverso i cross.

De Ligt 7:

Gara sontuosa dell’olandese che rattoppa ogni sbavatura dei compagni o giocata dei Colchoneros. Matthijs abbina anticipi e chiusure, frapponendosi sempre fra l’avversario e ogni sbocco per lui possibile.

De Sciglio 6.5:

De Sciglio viene schierato nella fascia che non è di sua ordinaria amministrazione e gioca comunque una grande partita. Ad un’ottima fase di possesso, in cui si concede anche qualche discesa personale, aggiunge una buona copertura con qualche lacuna di attenzione.

Matuidi 6:

Prestazione molto dispendiosa del francese, che è mancato negli inserimenti ma è sempre prezioso in fase di interdizione. Patisce la freschezza dei subentrati dell’Atletico che mettono in difficoltà lui e De Sciglio nel finale di partita con continue sovrapposizioni a disonteriare le marcature.

Pjanic 6:

Primo tempo difficile per il bosniaco che ha patito la costante marcatura a uomo; qualche errore di troppo rispetto alle prestazioni a cui ci aveva abituato. Ha preso in mano la partita maggiormente nei momenti di gestione nella seconda frazione di gioco.

Ramsey 6:

Buon primo tempo del gallese che offre soluzioni offensive con molti movimenti ad attaccare la profondità. La grande qualità sempre ricercata nelle sue giocate preclude qualche errore, sebbene oggi ne abbia commesso qualcuno in più del solito. (Dal ’63 Bernardeschi 6,5: Il suo ingresso dona freschezza non solo offensiva. In una Juve stanca nei minuti finali è stato molto utile in ripiego e negli strappi utili a far salire la squadra.)

Bentancur 6.5:

Uno dei migliori in campo, una fase di non possesso esemplare per interdizione e aggressività costanti per tutta la partita. L’uruguaiano dimostra inoltre una buona tecnica data la precisione dei passaggi sulla trequarti campo. (Dal ’86 Khedira S.V.)

Dybala 7.5:

La Joya è in uno stato di grazia che lo rende a tratti imprendibile per gli avversari, portando ad ammonizioni, occasioni da gol o azioni da manuale del calcio. La punizione è l’emblema di una partita fenomenale dell’argentino che si è anche sacrificato per la squadra. (Dal ’76 Higuain S.V.)

Ronaldo 6:

Il portoghese non ha più lo strapotere fisico che lo ha reso dominante negli anni, ma nonostante questo resta una garanzia per l’attacco Juventino. Sebbene subisca qualche anticipo o non sia esplosivo negli scatti, gestisce sempre bene il possesso e mette a disposizione una tecnica che va oltre il normale (vedi minuto ’68).

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu