Average Juventino Guy

Juve-Roma 3-1: le pagelle di AJG

La Juve approda alle semifinali di Coppa Italia. Lo fa eliminando la Roma di Fonseca, battuta per la seconda volta in stagione dai bianconeri. Madama parte fortissimo chiudendo la prima frazione sul 3-0, in rete CR7, Bentancur e Bonucci. La Roma accorcia in avvio di ripresa ma la potenziale rimonta giallorossa si ferma qui, anche grazie ad una buona capacità della Juventus di amministrare il vantaggio. I ragazzi di Sarri incontreranno la vincente di Milan-Torino alle semifinali. Questi sono i nostri voti ai protagonisti

Gianluigi Buffon 6,5 – Spettatore non pagante per tutto il primo tempo. Si rende protagonista con alcuni provvidenziali interventi nella ripresa, giusto per ricordare a 41 anni chi sia il miglior portiere di sempre.

Leonardo Bonucci 7 – Sempre più in fiducia, sempre più leader, sempre più capitano di questa Juve. Guida con autorevolezza il reparto arretrato e firma il 3-0 che certifica il suo feeling con il gol.

Daniele Rugani 6,5 – Dimostra di essere ben più di un esubero annichilendo Kalinic insieme a Capitan Bonucci. Potrà essere utile a Sarri per la seconda metà della stagione.

Danilo 6,5 – In netta crescita rispetto alle precedenti uscite. Macina chilometri sulla destra e gioca una prima frazione molto propositiva. Sfortunato, esce sul finire di primo tempo per un problema fisico. In bocca al lupo. Dal 41′ Juan Cuadrado 6,5 – Cresciuto tantissimo nel ruolo di terzino. Mette le sue doti atletiche al servizio della squadra ed ha un buon impatto sulla partita.

Alex Sandro 6 – Gara ordinata. La Roma davanti è poca roba e Sandro si limita al compitino. Non che stasera servisse altro.

Miralem Pjanic 6 – Amministra con oculatezza la manovra bianconera ma verticalizza poco. Un po’ in ombra rispetto ad inizio stagione quando ogni pallone toccato diventava oro. Bene in fase di contenimento, ma da un giocatore della sua qualità serve di più.

Adrien Rabiot 6,5 – La Juve ha trovato una signora mezzala. Porta a spasso in più occasioni Cristante e soci e fa valere la sua grande tecnica in mezzo al campo ripulendo un grande numero di palloni. Un po’ moscio sul tiro di Under che vale il 3-1. Dal 76′ Blaise Matuidi 6 – Muscoli e ossigeno al servizio dei compagni quando c’è più bisogno di gestire il risultato. Bene così.

Rodrigo Bentancur 7,5 – Sarri ha detto di lui che se dovesse trovare confidenza con il gol diventerebbe un top mondiale. Ecco, stasera Rodrigo non si è fatto mancare nulla. Dominante in mezzo al campo quando parte palla al piede, eccezionale quando con prepotenza va a lottare sul pallone che vale il 2-0. In questa Juve è senza dubbio un titolare.

Douglas Costa 6,5 – La sua classe non è minimamente in discussione, l’assist che confeziona per il gol di Bonucci ne è la prova lampante. Quando si accende è sempre perioloso, il brasiliano tende però a sparire dal gioco in certi periodi della partita, non a caso, Sarri lo sostituisce a mezz’ora dal termine. Giocatore da ritrovare ma che può essere fondamentale. Dal 67’Aaron Ramsey 5,5 – Trequartista tecnicamente valido ma che sembra ancora avulso dalle idee di gioco di questa Juve. Sarri lo butta nella mischia per dare più equilibrio alla squadra ma lui non impatta bene con il match rendendosi protagonista con alcuni errori banali. Rimandato.

Gonzalo Higuain 6,5 – Ha il veleno addosso. Si muove tantissimo e lavora bene tutti i palloni che gli arrivano. Innesca Cristiano sull’azione del vantaggio e solo il palo e Pau Lopez gli negano la gioia del gol, ma gli è mancato solo quello. Prestazione gagliarda.

Cristiano Ronaldo 7 – 12 gol nelle ultime 9 gare in bianconero. Pensare che qualcuno ne mettesse in dubbio le qualità fa abbondantemente sorridere. Semina il panico nella retroguardia romanista e timbra il vantaggio con una rasoiata all’angolino. L’uomo in più di questa squadra, se mai qualcuno se ne fosse dimenticato.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu