Average Juventino Guy

Juventus 4 – 0 Udinese: le pagelle dei bianconeri

La Juventus comincia la sua avventura in Coppa Italia con una vittoria convincente per 4 – 0 contro l’ Udinese di Luca Gotti, valida per gli ottavi di finale.

Gianluigi Buffon 6:
Ha seguito la partita da spettatore, nessuna parata decisiva, merito anche dei suoi compagni di reparto.

Danilo 6:
Buona prova del terzino brasiliano; gioca con tranquillità commettendo pochi errori in fase difensiva.

Matthijs De Ligt 6.5:

Buona prestazione dell’olandese che, insieme a Rugani, forma una coppia difensiva insolita ma molto efficace ai fini dei risultati; ha gestito bene la retroguardia difensiva grazie a buoni anticipi contro gli attaccanti avversari.

Daniele Rugani 6.5:

Per lui è stata solo la terza partita stagionale ma, stasera, si è dimostrato pronto in ogni situazione; per le poche volte che i friulani si sono avvicinati in area di rigore, Daniele ha coperto con sicurezza la porta occupata da Buffon. Sfortunato nell’occasione che lo ha visto protagonista su un calcio piazzato, palo pieno che avrebbe resa ancora più netta la vittoria bianconera.
Alex Sandro 6:

Partita di ordinaria amministrazione, meno lucido rispetto al solito e meno propositivo in fase offensiva, al contrario si è sacrificato molto in fase difensiva.
Adrien Rabiot 6.5:

Sta migliorando partita dopo partita e anche stasera lo ha dimostrato. Si sta inserendo bene negli schemi di Maurizio Sarri buoni i suoi inserimenti anche se non servito dai suoi compagni. Un passo alla volta sta guadagnando minuti, fiducia e considerazione da parte di Sarri.

Aaron Ramsey 6: (dal 71′)

Crea poche occasioni per se stesso ma alcune interessanti per i compagni che però non vengono concretizzate al meglio.
Rodrigo Bentancur 6.5:

Giocatore sempre di più in crescita. Crea buone trame offensive e va molto vicino al goal colpendo un palo. Per la Juve, oltre ai 4 goal aggiungiamo anche due legni colpiti.
Federico Bernardeschi 6:

Per la prima volta lo vediamo in un ruolo inedito, a centrocampo. Di lavoro ce n’è ancora molto da fare per entrare nei meccanismi che quel ruolo chiede però l’inizio è convincente; in ogni caso da lui ci si aspetta sempre molto di più.
Douglas Costa 6.5:

Torna titolare dopo oltre due mesi. È uno dei più attivi la davanti con giocate e accelerazioni straordinarie. A lui l’onore di battere il secondo rigore e quindi il quarto goal della formazione bianconera.

Juan Cuadrado 6: (dal 63′):

Subentra a Douglas Costa senza però impensierire più di tanto la difesa avversaria. Buone le falcate lungo la fascia destra
Paulo Dybala 8: Non ci sono più parole per descriverlo: sicuramente il migliore in campo. Si muove per tutto il fronte d’attacco dialogando molto bene con il suo compagno di reparto. Senza CR7 è lui che deve fare la differenza e anche stasera l’ha dimostrato.
Marko Pjaca S.V. (dal 75′)

Gonzalo Higuain 7:

Si trova alla perfezione con Dybala soprattutto nell’azione del primo goal caratterizzato da un rapido scambio nello stretto proprio con la Joya. Si vedrà poi, nel secondo tempo, annullare il suo secondo goal personale a causa di un fuorigioco millimetro di De Ligt. Buona prestazione anche in fase difensiva.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu