Average Juventino Guy

Maurizio Sarri, la conferenza stampa del tecnico bianconero

La trasferta tedesca col Leverkusen, nonostante un match tirato sotto diversi aspetti, ha confermato il netto primato acquisito nel girone. Maurizio Sarri, interrogato in conferenza stampa, risolve alcuni dubbi legati agli aspetti tattici della squadra. Una delle questioni più calde verte sul tridente offensivo, meno utilizzato rispetto al trequartista ma più remunerativo in termini di reti. Il cardine del progetto si affianca alla classe di Ronaldo, Dybala e Higuain, all’interno di un tema molto chiacchierato mediaticamente.

“Non ho idea di quando possano cominciare insieme dal primo minuto ma per quanto riguarda la partita di oggi ho sfruttato il momento calante degli avversari. Il Leverkusen era stanco, gli spazi si stavano aprendo, per cui credo che fosse la fase perfetta per inserirli tutti e tre.”

L’argomento tattico si sposta al futuro europeo della squadra in attesa del sorteggio di lunedì. La Juventus almeno fino ai quarti non potrà incrociare Atalanta, Napoli e Atlético Madrid, per questo motivo la domanda viaggia sulla rivale più pericolosa da pescare:

“Ormai siamo nell’élite della competizione, siamo rimaste in sedici. Chiaramente alcune squadre hanno un blasone maggiore, per esempio nella seconda urna c’è una fortissima, ma attenzione anche alle inglesi. Vedremo, giocare in Champions League richiede un grande sforzo fisico e mentale”.

L’incertezza del sorteggio contrappone la sicurezza di Buffon, l’anima della Juventus. Il classe 1978, dopo l’addio del 2018 è tornato a difendere i pali della Vecchia Signora in Champions League. Al di là del numero uno, la soddisfazione risponde anche al nome di Demiral, impiegato dal primo minuto dopo uno scarso minutaggio:

“Buffon ha fatto molto bene. Nel primo tempo è stato impegnato di più, mentre nel secondo tempo ha gestito la retroguardia con la solita amministrazione. Nelle ultime due settimane è stato molto criticato ma un campione come lui sbaglia raramente, quindi può capitare. Demiral ha una grande aggressività, inoltre ha fatto un’ottima partita, sia in fase difensiva che tecnica. Sono contento della difesa in generale perché si è mossa bene tutta la linea e avendoli cambiati spesso non è un dettaglio di poco conto”.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu