Average Juventino Guy

Pjanic: “Le motivazioni non ci mancano, ci siamo parlati e cambierà qualcosa. Dall’esterno c’è troppa negatività”

Miralem Pjanic, in conferenza con Maurizio Sarri, ha presentato il match di Champions League che vedrà i bianconeri impegnati in Germania contro il Bayer Leverkusen.
Di seguito potete leggere le dichiarazioni del bosniaco.

RISCHIO MENTALE

“È un’altra competizione, ma noi prepariamo sempre partita per partita a prescindere dalla precedente. Vogliamo giocare bene, vincere e prepararci bene per il campionato. Il Leverkusen è una bella squadra che ha ancora la possibilità di passare il turno e gioca in casa. Non sarà facile, ma siamo prepatati e faremo una bella partita domani”.

MOTIVAZIONI

“Sarebbe da folli allenarsi, giocare tutto l’anno e non voler vincere il campionato. Sarebbe tempo sprecato e un peccato perchè siamo una squadra che può competere e vuole vincere. Può succedere di perdere punti anche in casa purtroppo. Fin’ora abbiamo fatto un bel percorso, si esagera nella negatività attorno alla Juve. Tocca a noi trovare il giusto equilibrio e gestire le situazioni, ci sono momenti in cui si riesce a dare qualcosa in meno, bisogna rigirare a nostro favore il tutto. Adesso pensiamo a fare bene nelle prossime partite prima della sosta.
Affrontiamo sempre squadre forti e con molta voglia di vincere contro di noi. Non è semplice, a volte non ci riesci.
Ci siamo parlati e detti alcune cose, spero che sul campo si vedrà e si torni subito a vincere”.

DISCORSO NELLO SPOGLIATOIO

“Noi ci fidiamo tantissimo del mister, siamo una squadra unita con lui e il suo staff. Dopo cinque anni di Allegri è arrivato un nuovo allenatore e ha portato cambiamenti. Da nessuna parte dopo sei mesi ho visto girare tutto alla perfezione.
I risultati sono stati buoni, però il mister ci chiede di piùù perchè c’è del potenziale inespresso.
Quello che ci siamo detti, sono cose che sentivamo dentro e che ci siamo comunicati per il bene del gruppo, niente di drammatico. Io ho parlato come altri compagni, probabilmente nelle prossime partite qualcosina cambierà, ma non bisogna rendere tutto un dramma come state facendo da fuori, perchè a noi si chiede sempre qualcosa di pazzesco, ma non è semplice giocando ogni tre giorni. Fin’ora è una buona stagione, però vogliamo fare qualcosa di più perchè non siamo nella posizione che vorremmo in campionato”.

TORNARE IN FIDUCIA

“Si prepara partita per partita. Si entra in campo in base a come è andata la partita precedente. Quindi domani dobbiamo fare bene, non perchè ci siano situazioni particolari, ma per preparare al meglio anche la prossima”

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu