Average Juventino Guy

Ramsey: “Giocare per la Juve è eccezionale, la Champions è un obiettivo. Cristiano? Uno dei migliori della storia”

Intervistato da ‘Sky Sport’ per il programma ‘I Signori del Calcio’, Aaron Ramsey ha ripercorso alcuni eventi salienti della sua avventura di 11 anni con i Gunners, raccontando anche alcune curiosità, come il suo ispirarsi a Steven Gerrard. Poi si è passati alle domande sulla sua vita in bianconero. Di seguito potete leggere un estratto di quest’ultima parte.


POSIZIONE

Mi piace giocare da numero 8, perchè riesco a vedere ciò che sta succedendo in campo e a guidare la giocata. Posso giocare anche da 10, come succede spesso in nazionale e anche alla Juve. Ora ho più opportunità di giocare da 8, che è dove rendo meglio. Comunque amo giocare a calcio, quindi ovunque vengo messo, provo a dare il mio meglio”.


PASSAGGIO ALLA JUVE

“Ero in scadenza con l’Arsenal e la Juventus si è fatta avanti. Mi hanno voluto a tutti i costi. Sono molto entusiasta di giocare e poter rappresentare un club così grande. Spero di poter dare il mio contributo per provare a vincere molti titoli”.

SERIE A

La serie A è molto più tattica della Premier League. Devi cercare di scardinare le difese perchè le squadre sono molto coperte e quindi bisogna essere bravi a trovare gli spazi giusti per attaccare. In Inghilterra invece ci sono molti più spazi che ti permettono di giocare di più. Per questo l’intensità è un po’ più alta, ma devi prestare attenzione a cosa succede dietro. Sono rimasto impressionato dal campionato e dalla qualità dei giocatori. Spero di avere una stagione ricca di trofei”.

VITA A TORINO

“Ci troviamo molto bene a Torino. Non è Londra, è meno cara e affollata. E’ una bella città, il tempo è bello, si è circondati dalle montagne. La mia famiglia si è stabilità molto bene, questo è l’importante. Il modo in cui guidate qui è particolare, sembra non ci siano regole (ride ndr.). All’inizio c’era casino ovunque, non capivo cosa stesse succedendo, cercavo solo di evitare di fare incidenti. In ogni caso, io e mia moglie abbiamo sempre amato l’Italia, ci siamo venuti molte volte in vacanza negli ultimi 15 anni e l’abbiamo visitata un po’ tutta. E’ una nazione meravigliosa, con una bella lingua che stiamo cercando di imparare. Il cibo, la storia, la gente, i luoghi, tutto ci rende felici di essere qui”.

TROFEI

La Champions League è uno dei trofei che vogliamo vincere. Dobbiamo però lavorare sodo per vincere il campionato, perchè è questo che ti dà gli stimoli giusti per affrontare le grandi partite europee. Quello che vogliamo tutti è vincere qualcosa. Fortunatamente abbiamo le qualità per poter fare bene, perchè abbiamo una squadra di giocatori fantastici disposti ad aiutarsi per raggiungere l’obiettivo”.

RONALDO

“Cristiano è grande. Un giocatore fantastico, i suoi record parlano per lui. E’ uno dei migliori della storia, giocare in squadra con lui è un grande onore. Far parte della Juventus in generale è fantastico, così come lo è giocare con i miei compagni”.

OBIETTIVI

“Il mio obiettivo è quello di testarmi in un campionato differente come la serie A. Mettermi alla prova e aiutare la Juventus a vincere più trofei possibili, possibilmente la Champions League. Col Galles invece vorrei andare più avanti possibile ai prossimi europei”.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu