Average Juventino Guy

Roma 1 – 2 Juventus, le pagelle dei bianconeri

La Juventus sbanca l’Olimpico battendo 2-1 la Roma. La squadra di Sarri è andata subito in vantaggio grazie al gol di Demiral (poi uscito per infortunio) e al rigore del solito Cristiano Ronaldo. Dopo il penalty i bianconeri non sono riusciti però ad imporre il proprio gioco, rischiando molto e sbagliando tantissimo soprattutto tecnicamente.

Wojciech Szczęsny: 6.5

Bravissimo nell’azione che poi ha portato al rigore ma troppo impreciso nei lanci e troppo frettoloso in momenti in cui sarebbe stato meglio ragionare. Incolpevole sul rigore perfetto di Perotti.

Leonardo Bonucci: 5.5

Non la sua miglior prestazione: molti passaggi sbagliati, sia lunghi che corti. Non riesce a svolgere i suoi soliti compiti da regista arretrato.

Merih Demiral: 7

Voto alto per il gol dopo 3′, importantissimo a sbloccare il match, e per la solita grinta mostrata nei suoi venti minuti giocati. Uscito per De Ligt per colpa di un infortunio che ci si augura possa essere nulla di grave.

Matthijs De Ligt (dal 19′): 6

Domina dal punto di vista fisico. Sbaglia la posizione nell’azione che porta al palo di Dzeko, ma si rifà qualche minuti dopo con una chiusura decisiva proprio sul bosniaco.

Juan Cuadrado: 6

Troppe sbavature, ma nel complesso è l’unico (insieme a Dybala) che riesce a saltare l’uomo. Soprattutto nella prima parte di gara bravissimo a seguire l’azione offensiva dei compagni.

Danilo (dal 69′): 5.5

Partita un po’ anonima del terzino brasiliano, entrato al posto di Ramsey verso il 70′. Qualche passaggio sbagliato, qualche buona chiusura, ma niente di più.

Alex Sandro: 5.5

Rivedremo mai l’Alex Sandro di qualche anno fa? Poco apporto alla fase offensiva, qualche errore di troppo in difesa. Sfortunato nel causare l’ennesimo rigore con la mano.

Miralem Pjanic: 5

Dovrebbe essere il regista, il motore, il fulcro del centrocampo. Dovrebbe. Troppi errori tecnici per uno come lui, troppe scelte sbagliate in una zona del campo delicata. La crescita della squadra di Sarri deve passare anche dalle sue prestazioni, che ultimamente, non sono state all’altezza.

Blaise Matuidi: 5

Completamente avulso dall’idea di gioco di Sarri. In un gioco che richiede tanti passaggi, pochi tocchi e rapidità, lui purtroppo fa tanta fatica. Tanto impegno, ma non basta.

Adrien Rabiot: 6

La qualità c’è, e si vede. Anche fisicamente, sembra in crescita costante. Non è ancora al top, ma il francesino è sicuramente meglio di così. Forse il migliore oggi a centrocampo.

Aaron Ramsey: 6.5

Crea qualche occasione, gioca bene la palla. Sembra ancora indietro di condizione, ma è sulla strada giusta. La sensazione è che potrebbe dare una mano ancora più grande se giocasse qualche metro più indietro.

Paulo Dybala: 7

Semplicemente dominante nella trequarti avversaria. Sembra dappertutto, fa girare la squadra, salta l’uomo. Gioca da trequartista vero. Sarri lo fa uscire per Higuain, suscitando più di una polemica.

Gonzalo Higuain (dal 69′): 6

Segna un gol annullato per fuorigioco millimetrico. In un paio di occasioni si fa chiudere da Mancini.

Cristiano Ronaldo: 6.5

In rete da sei partite consecutive in campionato, il portoghese è glaciale dal dischetto. Per il resto, partita normale, con un paio di azioni in contropiede che potevano essere gestite meglio.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu