Average Juventino Guy

Rugani: “Sto bene, ecco cosa mi manca di più…”

Dopo la fresca quanto preventivabile notizia della positività al Covid19 di Michela Persico, la sua ragazza, Daniele Rugani si è oggi mostrato in streaming sul canale Youtube bianconero. L’iniziativa si chiama #AcasaconlaJuve e consiste in una live in cui i tifosi potevano fare domande direttamente ai propri beniamini. L’idea della Juve è atta a sensibilizzare chi non avesse ancora colto le norme di precauzione da prendere e a donare alla campagna DistantiMaUniti. In quest’occasione, i giornalisti di JTv Zuliani e Zambruno hanno accompagnato il centrale bianconero e Martina Rosucci, centrocampista delle JWomen e della nazionale italiana.

Rugani ha, per prima cosa, rassicurato tutti sulla sua condizione, mentre Martina ha spiegato la situazione verificatasi per i problemi degli spostamenti internazionali. Dopodiché i 2 hanno risposto a domande soprattutto extracalcistiche ma non solo. Eccovi gli spunti più interessanti:

“Sto bene, sono sempre stato abbastanza bene. Non ho avuto i sintomi che si leggono in giro. Sono stato fortunato nonostante sia stata una bella botta perché sono stato il primo nel nostro ambiente. Mi auguro sia servito a sensibilizzare tutti. È stata una botta perché c’è stato un boom mediatico. Ringrazio tutti qui pubblicamente per i messaggi ricevuti. Io sto bene, state tranquilli. Supereremo tutti questa situazione.”

“Noi siamo partite che era già scoppiato tutto in Italia. Il Portogallo era uno dei pochi paesi in cui non c’era nessun caso, lì siamo entrate in una bolla però, le nostre famiglie ci chiamavano e raccontavano. Quando siamo andate in finale c’è stato il picco e noi come Italia abbiamo deciso di rinunciare alla finale per rientrare in Italia. Ci sono stati dei problemi, ma grazie alla Federazione e al presidente Agnelli siamo riuscite a tornare.”

Il vostro idolo:

Rugani: “Sono sempre stato centrocampista o difensore, ma io essendo tifoso juventino da sempre ogni anno prendevo la maglietta di Del Piero. Assieme alle scarpette nuove mio papà da tradizione mi comprava anche la maglia di Del Piero.”
Rosucci: “Mi ha fregato la risposta Daniele! Essendo anch’io juventina da sempre. Alex è sempre stato un esempio sia in campo che come persona. Probabilmente mi sono innamorata del calcio grazie a lui. Quando ho capito che sarei diventata centrocampista ho iniziato a osservare Marchisio per rubargli qualche trucchetto del mestiere a livello tecnico e tattico.”

Il compagno più giocherellone:

Rugani: “Ne metto due, entrambi portieri che sono un po’ particolari: Pinsoglio e Buffon, non so chi mettere prima quindi dico entrambi.”
Rosucci: “Andiamo sul sicuro: Girelli. Anche Franco eh, se la giocano ma dico Girelli”

Cosa vi manca di più della quotidianità:

Rugani: “Abbracciare le persone care che mi stanno mancando in questo momento. Io sono al J|Hotel da solo, la quarantena è un pochino lunga e noiosa come per tutti. A maggio ragione se sei da solo.”
Rosucci: “Mi associo a Daniele e aggiungo che mi manca lo spogliatoio. A parte abbracciarci e l’allenamento, proprio l’ambiente mi manca.”

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu