Average Juventino Guy

Sarri a JTV: “Persi 3 terzini, ci inventeremo qualcosa. Il gol di Dybala frutto di una grande azione. De Ligt si è ambientato.Bernardeschi? Non merita tutte queste critiche”

In seguito alla vittoria di lunedì per 2-0 contro il Bologna, Maurizio Sarri ha risposto alle domande dei giornalisti di Juventus TV. Sono stati toccati diversi temi, tra cui l’emergenza terzini, la condizione di De Ligt e la prestazione di Federico Bernarsìdeschi. Qui di seguito è riportata l’intervista completa.

Una bella risposta. E’ contento stasera?
“Penso che abbiamo fatto dei passi in avanti anche dal punto di vista della condizione fisica. Nonostante le tre partite abbastanza ravvicinate, eravamo più brillanti stasera. E questo livello di brillantezza siamo riusciti a mantenerlo per 70 minuti, ci ha consentito di gicoare un calcio più fluido e di ricominciare a vedere il nostro solito numero di occasioni di gol. Ne potevamo fare di più, dispiace per l’espulsione presa, a partita praticamente finita. Ci inventeremo qualcosa per la prossima partita, perchè ho l’impressione che abbiamo perso sia Alex Sandro, sia De Sciglio, sia Danilo. Quindi ci dobbiamo inventare qualcosa, ma prendiamoci qualche ora di soddisfazione e da domani mattina pensiamo alla prossima”.

Che gol ha fatto Dybala? 
“Bello, poi mi sembra sia venuto alla fine di un’azione di altissimo livello. Lui ci ha messo la ciliegina sopra, quindi… bello. Ma quando questi giocatori tornano in condizione, poi diventa tutto un po’ più facile”. 

Difesa chiusa completamente. Dove è migliorata?
“Penso che rispetto alla fase iniziale della stagione sia più protetta. I ragazzi dietro hanno lavorato, mi sembra in miglioramento…. De Ligt si è ambientato al calcio italiano  edopo neanche tanto tempo, un mese-due. A centrocampo in questo momento mi sembra che siamo in grado di dare un filtro superiore, quindi fargli leggere meglio le situazioni e sbagliare meno rispetto a prima”.

E’ questo il Bernardeschi che vuole vedere?
“Sì, ma io su Federico ho la mia idea, è un ragazzo che ha il difetto di non avere una grandissima continuità di rendimento. La gente, non so come mai, da lui si aspetta sempre tantissimo, è un giocatore ipercriticato, molto più criticato di quello che merita, poi quando ha i periodi buoni è poco notato. Secondo me la critica italiana è troppo forte nei confronti di Bernardeschi. Ma Bernardeschi è un gicoatore forte, che se trova un lungo periodo di fiducia risolve il piccolo problema di continuità che può avere e può finalmente esplodere per le sue potenzialità che sono di alto livello, dal punto di vista tecnico, ma anche dal punto di vista fisico, perchè è un ragazzo che ha accelerazione e resistenza, quindi anche fisicamente ha delle buone qualità”.

Che campionato vedremo da qui alla fine di luglio quando terminerà?
“L’aspetto più preoccupante è che si va con una condizione fisica ancora non ottimale  per nessuno, perchè questo è un periodo della stagione che se lo paragoniamo a una stagione normale sarebbe un inizio agosto. Quindi con una condizione fisica non straordinaria si va incontro a partite che verranno giocate a temperature elevatissime, quindi penso che sarà difficilissimo per tutte le squadre. E’ difficile anche per i preparatori perchè è una situazione talmente anomala che non ci sono punti di riferimento, quindi fare un errore può essere facilissimo. Poi l’altro aspetto preoccupante è che alla fine di questa storia, dopo 15 giorni, saremo in campo per la prossima stagione, quindi già per la prossima stagione si preannuncia un altro inizio particolarissimo perchè le preparazioni non saranno certo quelle tradizionali. Non prevedo un grande calcio perchè con le temperature alte i ritmi non saranno altissimi, ma ormai la gente è abituata a vedere partite dal ritmo alto. non hanno più il gusto per partite che si svolgono a quei ritmi. Sarà difficile per tutti con delle sorprese che saranno possibili in ogni partita”.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu