Average Juventino Guy

Conferenza Sarri: “Roma squadra ostica. Bernardeschi e Can? Non sono in partenza”.

Dopo aver eliminato in maniera roboante l’Udinese, nei quarti di Coppa Italia la Juventus si trova di fronte la Roma, dieci giorni dopo il successo in campionato. Il tecnico bianconero, intervenuto oggi in conferenza stampa, analizza il replay ad eliminazione diretta della sfida contro i giallorossi.

La Roma in trasferta si sta comportando bene, perciò ci renderà la vita difficile. Hanno raccolto più punti rispetto alle gare casalinghe, subendo anche meno gol, quindi sarà una sfida affascinante ma che potrebbe metterci in difficoltà. Dzeko e Kalinic? Il bosniaco è un giocatore difficile da sostituire, ma anche il croato è un calciatore importante e completo, meritano entrambi particolare attenzione in partita”.

Sarri poi prosegue toccando numerosi temi: dagli uomini in attacco, fa il punto sugli infortunati e i nuovi in campo, fino a precisare alcune situazioni di mercato degli ultimi giorni.

SULL’ATTACCO:

Ronaldo in questo momento sta molto bene, ma decideremo domani se sarà in grado di giocare 3 partite in una settimana, l’ultima parola spetta a lui. Nell’ultima gara di Coppa ha avuto qualche linea di febbre e insieme abbiamo deciso di farlo riposare. Higuain l’ho visto bene in allenamento, era particolarmente vivo. E’ un giocatore forte, che sta facendo una stagione di altissimo livello, nonostante l’età, ha la qualità giusta per lavorare perfettamente con la squadra rispetto a quanto faceva in precedenza. Douglas Costa sta ritrovando continuità negli allenamenti pur non essendo ancora al massimo della condizione, anche per via della sua fragilità muscolare. Tridente con Costa-Higuain-Ronaldo? Credo sia riproponibile, l’importante è mantenere l’equilibrio in campo non perdendo mai la bussola. Oggi abbiamo lavorato solo sulla tattica, perciò non ho ancora deciso la formazione“.

SUGLI INFORTUNATI:

Cuadrado oggi ha svolto lavoro in palestra per evitare di prendere freddo. Per Alex Sandro nulla di grave, in quanto non soffre di traumi a muscoli importanti per il calcio, ma sarà anche lui da rivalutare domani. Anche Rabiot aveva un dito del piede gonfio, oggi stava un po’ meglio ma resta da tenere sotto controllo domani”.

SULLA CRESCITA DEI NUOVI:

Lo stesso Rabiot è un giocatore in grande crescita nelle ultime uscite, ha qualità importanti e giocare con continuità lo ha aiutato. Danilo è un giocatore affidabilissimo, poco vistoso a volte, ma molto importante nello spogliatoio come in campo, anche nel momento in cui gioca sulla sinistra, dove forse perde un po’ in fase di uscita ma difensivamente è sempre al top. Per quanto riguarda De Ligt è migliorato col cambio di posizione con Bonucci, ci stavamo lavorando da tempo ed entrambi ora si sentono a loro agio in campo“.

IL MERCATO CON BERNARDESCHI E CAN:

“Le voci di mercato che girano su di loro non mi interessano e al momento non mi risulta niente. A meno di direttive diverse dalla società, per me fanno tutti ugualmente parte della rosa e del progetto. Da quel che so i due non sono in partenza, perciò sono regolarmente a disposizione domani”.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu