Average Juventino Guy

Sarri: “Il Milan ci mette sempre in difficoltà. Non possiamo rilassarci. Higuain? Va coccolato e bastonato.”

Maurizio Sarri ha parlato prima del match di martedì sera contro il Milan. Ecco le sue parole:

LA PARTITA

“A noi il Milan ha creato difficoltà per tutta la stagione e in più in questo momento è in grandissima condizione fisica e mentale. Ha fatto le ultima partite su grandi livelli, con vittorie importantissime contro Roma e Lazio. Affrontare il Milan in questo momento è complicato.”

ALLUNGO SULLA LAZIO

“Questa situazione non dovrebbe creare alcun tipo di rilassamento. Questo è un periodo in cui tutte le partite sono difficilissime: sbagliare una partita può esser estremamente facile perché nessuna squadra sembra in grandissima condizione fisica; quindi l’aspetto mentale è quello determinante.
Io ai ragazzi ho sempre detto che sarà un mese durissimo: a volte ci sembrerà più facile ma non sarà così; a volte ci sembrerà più difficile ma non sarà impossibile. Quindi dobbiamo procedere come fatto finora: la partita è domani e non ci interessa neanche contro chi giochiamo la prossima.”

COME SOSTITUIRE DE LIGT E DYBALA

“In questo momento non abbiamo deciso niente. Le soluzione più scontate sembrerebbero Rugani e Higuain, ma vedremo. In questo momento la nostra rosa è fatta da 15 giocatori di movimento, contiamo di recuperarne alcuni.
Chiellini e Alex Sandro ieri hanno fatto una parte di allenamento insieme agli altri, ma da questo a essere in condizione per fare una partita ce ne passa. Vedremo oggi le reazioni e poi decideremo.”

RAMSEY

Lui è sempre un’opzione, ci dà soluzioni offensive come centrocampista. Potenzialmente ha tanti gol in tasca perché si inserisce bene, ma viene da un periodo complicato. Non è entrato nel derby perché in quella partita mi serviva di più Matuidi.”

HIGUAIN: CONDIZIONE E RAPPORTO

Durante la stagione ho letto che ho litigato un po’ con tutti, in realtà l’unico con cui litigo è Higuain. Non so perché, ma è sempre stato cosi. Forse perché anche lui necessita di avere un contraltare aggressivo per tirare fuori il meglio. Mentalmente sta meglio, fisicamente non so che tipo di tenuta possa avere in questo momento. Negli ultimi giorni si è allenato con più continuità, sembra stare bene in questo momento.
Lui è uno da bastone e carota, va coccolato e battuto: è un ragazzo sensibile e va aiutato, ma quando si esalta bisogna rallentarlo”

DIFETTO DELLA SQUADRA

“Come tutte le squadre abbiamo ampi margini di miglioramento. Nel derby abbiamo perso le distanze, difficoltà di inserimento della palla e concedevamo spazi agli avversari. Sono contento di quanto visto fare alla squadra in questo periodo, sotto tutti i punti di vista. Possiamo migliorare, in questo periodo è dura perché è atipico e strano. Giocare con questa frequenza e giocando bene è difficile.”

FASE DIFENSIVA

“La sensazione è che non concediamo molto, ma bisogna fare attenzione. La fase offensiva dipende da duemila fattori e dalla qualità e talento dei giocatori. Per quella difensiva serve attenzione e determinazione che vengono fuori da motivazioni. Bisogna scavare nei giocatori.”

PREPARAZIONE IN CHIAVE CHAMPIONS

“Quello che è stato fatto è stato fatto nella preparazione. Non ci sono margini per intervenire nel calendario se non fermando il giocatore per qualche partita. Al momento attuale non lo possiamo fare. In questo momento per noi è impossibile intervenire per quanto riguarda l’aspetto fisico facendo preparazioni mirate. Se poi fra 15 giorni recuperiamo qualcuno possiamo far allenare 2-3 giocatori per volta, lasciandoli fuori per qualche partita dedicandogli qualche allenamento individuale per tenerli in condizione il più possibile.”

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu