Average Juventino Guy

Sarri: “Anastasi grande uomo e calciatore. Bernardeschi? Nessuno mi ha detto nulla. “

Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Parma allo Stadium. Il tecnico, prima di parlare della squadra, ha voluto spendere un pensiero per Pietro Anastasi, scomparso ieri all’età di 71 anni:

Anastasi è stato un giocatore importantissimo per la Juve e per la Nazionale. Una delle prime partite che io ricordi è la finale degli Europei del ’68 e lui era un protagonista. Mi sembra giusto rendere omaggio ad un grande giocatore, che mi hanno detto essere stato anche un grande uomo.

TRIDENTE

Non è un problema avere sempre questo dubbio. Preferisco avere difficoltà di questo tipo che di senso opposto. Vediamo come stanno oggi e poi decidiamo. Scelta dettata dal campionato? Neanche in Inghilterra in alcune partite giocavo col tridente. Lì’importante è trovare il giusto equilibrio. La difficoltà del tridente spesso è in questo: solo Higuain è un giocatore che ha un ruolo definito, gli altri due sono straordinari ma non hanno ruoli definiti; per questo bisogna trovare un equilibrio forte.

DE LIGT

Giocare tre partite consecutive? Lo ha fatto due mesi fa, penso che lo possa fare anche ora che si trova in un periodo in cui ha riposato di più. Vedremo come starà oggi dopo l’allenamento. In Coppa Italia Bonucci ha riposato e Rugani ha dimostrato di essere pronto, quindi non ci sono problemi.

PARMA

La classifica del Parma parla chiaro. In più giovedì non hanno giocato quasi tutti i titolari, quindi saranno riposati. Sanno ripartire bene e raccolgono ottimi risultati in trasferta, dobbiamo essere attenti. Sono una squadra molto insidiosa, con pochi punti deboli. Hanno giocatori fisici come Kurtic e Kucka, e hanno attaccanti di livello come Inglese, Kulusevski, Gervinho. Sono pericolosi, meritano la classifica che hanno.

KULUSEVSKI

Spero di non vederlo domani, nel senso che spero che i miei giocatori lo contengano bene. Non penso che verrà già da Gennaio.

RONALDO – DYBALA

Mi sembra che Dybala stia facendo una stagione straordinaria a prescindere. Ritengo un falso mito che loro due abbiano difficoltà a giocare insieme. Ronaldo sta segnando a raffica, quindi non mi sembra che questa considerazione sia vera.

EMRE CAN

Non ho delle preclusioni. Guardo le caratteristiche dei calciatori, il tipo di partita che voglio fare e poi scelgo la formazione. Il rilancio potrebbe essere possibile sempre e comunque.

TURNOVER

Il turnover è una conseguenza logica e dunque difficile da programmare. Si valuta allenamento dopo allenamento,partita dopo partita: chi dà segni di stanchezza, riposa.

DOUGLAS COSTA

Ieri ha fatto solo una parte di allenamento come tutti quelli che hanno giocato in Coppa Italia. Viene da un periodo di inattività e può darsi che possa accusare il minutaggio elevato dopo tanto tempo. Oggi l’allenamento sarà più sostanzioso, vedremo come reagirà.

RABIOT

Lui ha avuto solo difficoltà dal punto di vista dell’ambientamento, com’è normale che sia. Ora ha trovato continuità, fiducia e salute, e sta salendo di rendimento. Sta migliorando dal punto di vista tattico e più presente nella fase difensiva. Nazionale? Se continua così, non mi meraviglierei.

INTER

Paura del mercato dell’Inter? Parola grossa. Non seguo il nostro di mercato, figuriamoci quello dell’Inter. Noi abbiamo la convinzione di essere protagonisti al cento per cento, dobbiamo migliorare ma sto ricevendo segnali molto positivi. Scontro diretto? Io penso solo al Parma. Bisogna pensare alle partite singolarmente senza fare tabelle: scusami se mi permetto, ma per me sono una delle più grandi ca**ate della storia del calcio. Dobbiamo avere la forza di concentrarci partita dopo partita, un mese e mezzo nel calcio rappresenta una vita perché può succedere di tutto.

PARTENZA BERNARDESCHI

Nessuno mi ha detto nulla, quindi per me si tratta di una cosa che non esiste.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu