Average Juventino Guy

Top&Flop: vs Udinese

La Juventus risponde alle ampie vittorie di Lazio e Inter e disintegra l’Udinese anche in Coppa Italia, accedendo ai quarti di finale dove sfiderà la vincente di Parma – Roma.

La partita si mette subito in discesa per i bianconeri di Torino che trovano il vantaggio con Higuaín, bravo a capitalizzare un’azione da manuale nello stretto, proprio come vuole Sarri. Dieci minuti dopo Bernardeschi si procura un calcio di rigore, che Paulo Dybala trasformerà con freddezza e precisione, mandando la Juve sul 2-0 a fine primo tempo. Nel secondo tempo la musica non cambia, ancora monologo juventino che troverà un meraviglioso terzo gol di nuovo con la Joya per poi apporre il sigillo finale, ancora su rigore, con Douglas Costa.

Di seguito i Top & i Flop scelti dalla community AJG:

FLOP: NESSUNO

Nonostante Sarri schieri numerosi giocatori con meno presenze in stagione, la Juve si conferma in forma super e passa il turno in scioltezza. Bene tutta la squadra nel complesso, che sembra ancora in crescita e la buona notizia è che ciò riguarda anche le seconde linee. Menzioni particolari per Rabiot sempre meglio rispetto alle ultime uscite, Rugani che nonostante le poche presenze gioca una partita solida, andando anche vicino al gol nel finale e Douglas Costa che trova la rete dagli 11 metri e mette minuti preziosi nelle gambe, in vista della seconda parte di stagione dove servirà il contributo di tutti per continuare a lottare su tutti i fronti.

TOP: DYBALA

Ancora una volta è Paulo Dybala a guadagnarsi il titolo di MVP della partita. Gioca un match sontuoso, entrando in 3 dei 4 gol segnati: dialogo nello stretto perfetto e assist per Higuaín in occasione del primo gol; rigore perfetto per il 2-0, mentre il terzo gol, è tutta una sua invenzione: lob perfetto dalla destra dell’area di rigore e palla che si insacca nell’angolino basso opposto. Infine, concede gloria all’amico Douglas Costa, lasciandogli il penalty del 4-0 che sarebbe potuto essere per lui tripletta e pallone a casa.

Menzione d’onore anche per Gonzalo Higuaín, che trova due gol da centravanti vero (uno poi annullato per fuorigioco), ma per tutta la partita si conferma giocatore totale, dialogando benissimo con i compagni di squadra, in particolar modo col connazionale Dybala, al quale tra l’altro ricambia il favore del primo gol, servendogli il pallone che poi il n.10 pennella in porta per il 3-0.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu