Average Juventino Guy

Ultime dalla Continassa: 4-3-1-2 con un occhio all’Udinese

Nonostante la sconfitta contro la Lazio abbia scaturito critiche e cattive disamine, Sarri è sembrato sereno e vuole proseguire il suo processo di plasmazione della squadra. Il modulo è stato una fonte di discussioni ma il mister sembra convinto a riproporlo, seppur magari intrecciando gli interpreti. In una gara in cui quasi nessun titolare è certo di presenziare, Cuadrado e Pjanic hanno la garanzia della titolarità vista la squalifica in campionato. Il turnover comunque influirà su tutto il rettangolo di gioco, attacco escluso, poiché il reparto offensivo possiede di minori alternative e vedrà dunque Bernardeschi, Ronaldo e Higuain, con il possibile inserimento di qualche giovane per far rifiatare i titolari. In porta è giunto il momento del ritorno anche in competizioni europee di Buffon, che sarà difeso da Rugani ed uno tra Demiral e Bonucci, che ad ora non si è perso nemmeno un minuto di gioco. I terzini dovrebbero essere Danilo e De Sciglio poiché Cuadrado verrà probabilmente schierato da mezzala ma i ballottaggi sono ancora forti. Se il colombiano dovesse giocare in mediana sarebbe accompagnato da Pjanic e uno tra Rabiot e Matuidi, essendo questi gli unici interpreti del ruolo a disposizione. Rabiot potrebbe svolgere il ruolo di interno ma anche di regista, sfruttando questa gara per iniziarlo ad un ruolo in cui la Juve scarseggia di interpreti. Come per l’attacco, non è esclusa la possibilità di una staffetta con i giovani che Sarri ha portato in panchina a Leverkusen.

Post recenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Chiudi il menu